ARTE

 

Non possiamo negare l’attrazione e il fascino che subiamo di fronte all’arte, e anche quindi ad ogni sua declinazione, ad ogni sua disciplina. C’interessa la voce di tutti ed è di ognuno che vogliamo parlare

Inserisci la tua email per ricevere la newsletter di AARTIC, contenuti selezionati di Arte, News, Eventi e Mostre

Lorenzo Quinn < Support to Venice > :

"Le mani si sono messe in viaggio"

di Anna Rubbini

Un viaggio programmato quello dell’opera < Support > di Lorenzo Quinn, per portare nel mondo, a partire dalla sua amata Venezia, un messaggio di richiamo ed aiuto a luoghi che rappresentano un patrimonio per la nostra cultura e, allo stesso tempo, sono in pericolo per la loro conservazione e la loro stessa sopravvivenza.

Venezia, città simbolo di fragilità e precaria bellezza, vittima di maree e innaturali moti ondosi, ha visto in questi giorni rimuovere la monumentale opera in cui, cittadini e passanti, turisti e pendolari, si sono immedesimati per un anno lungo il Canal Grande. Apprezzandone sicuramente l’originale impatto visivo che un’opera contemporanea può dare su un tessuto storico, ma soprattutto l’essere diventata ormai un monumento, per i più un’ opera oramai stabile avvalorando l’importanza di salvaguardare l’equilibrio, oggi più che mai incerto, che contraddistingue questa città.

Le mani che hanno supportato l’antico palazzo-hotel di Cà Sagredo, rappresentando la capacità dell’uomo di interagire con l’ambiente in senso positivo e negativo, tornano al loro luogo d’origine – Barcellona - per un restauro prima di diventare, probabilmente, “Opera Permanente” per la città metropolitana. Questo il miglior intento dell’artista Lorenzo Quinn, per rispondere alla volontà della popolazione e del pubblico, mantenendo alta l’attenzione sulla necessità di tenere vivo l’interesse a preservare la sua complessa fragilità, difendendola in questo particolare momento di mutamento climatico ed ambientale. L’esatta collocazione ancora non è decisa, potrebbe addirittura avvalorare la sede della Biennale in terraferma a Forte Marghera, rispondendo alla volontà del sindaco di distribuire anche fuori il centro storico veneziano i punti d’attrazione culturale.

E questo è ciò che ci auguriamo accada all’opera di questo bravo scultore, a noi così vicino per nascita e sensibilità, nella speranza di vedere ancora presto esposte queste impressionanti e gigantesche MANI che lanciano un messaggio di speranza al presente ad al futuro  dell’Arte e della Cultura contemporanea.

Per AARTIC

l'"Opera non fatturabile" 

di SANTOLO DE LUCA.

Tre splendidi dipinti esclusivi per la nostra vetrina crouwdfounding.

Inoltre, i tappeti natura di PIERO GILARDI, un disegno di ALDO DAMIOLI e le foto di BETTY ZANELLI. 

Per ogni informazione scrivete a: a.a.r.t.iniziativeculturali@gmail.com

...leggi di più

Articoli Recenti

Nuove emozioni di Lorenzo Quinn sul Canal Grande

di Anna Rubbini

La-Forza-della-Natura-Lorenzo-Quinn.jpg

Dopo il successo di “Support”, ...nuova bellezza con altre due opere dello stesso Quinn “La Forza della natura” e “Volare” . continua a leggere >

Da Venezia un esclusivo fuori Biennale, alla presentazione dell'opera <Support> LORENZO QUINN  ci racconta il suo lavoro continua a leggere >

 

di Anna Rubbini

"Quattro artisti per un critico"  

Porter Ducrist

In questo numero il giovane critico Porter Ducrist presenta quattro artisti, proposti in una serie di mostre monografiche nello spazio dal nome ideale ... ,continua a leggere >

"La paura fa '90...ancora."  

Santolo De Luca

…Stiamo parlando di un decennio caratterizzato da nuove e diverse istanze politiche, la rivoluzione digitale, la globalizzazione. continua a leggere >

"La paura fa '90...ancora." -Secondo capitolo

Santolo De Luca

… L’esempio più significativo che testimoniava negli stessi anni, tale cambiamento della figura del gallerista, fu senz’altro l’avvento operativo  dell’imprenditore Charles Saatchi . continua a leggere >

"La pictografia, un modus imitandi unico al mondo" di Martina Pazzi

Un tempo c’era la mano del falsario, dietro un intento imitativo. C’è ancora oggi, certo. Ma, a partire dal 2000, anno in cui i fratelli tifernati ... continua a leggere

Leonardo "Il genio Universale a Roma" - Martina Pazzi

“Come accade per quasi tutte le parole, nella latitudine

semantica della parola arte convivono oggi usi e significati databili a epoche diverse...

 continua a leggere

" La pittura di Aldo Damioli " 

di Vera Agosti

Aldo Damioli è un artista che crede nell'immagine e nel suo potere di attrazione e fascinazione sullo spettatore. Per questo la difende, andando... continua a leggere

"Constellation" - Melissa McGill

di A.R.

Non ho ancora avuto la fortuna di vedere quest’opera se non attraverso il web e attraverso i racconti di Melissa McGill: una “creatura”, o creazione, che... continua a leggere

Renzogallo: opere tra pensieri, storia,spazio

di Aldo Iori

Tra le fine degli anni sessanta e primi settanta Renzogallo si forma nel clima artistico italiano e internazionale in cui diviene, sempre con forza e costanza intellettuale, attivo... continua a leggere

I Ritorni - di Giuseppe Salvatori 

Da Artista, ciò che mi ha sempre colpito e affascinato nella ceramica popolare italiana degli anni ’50 e ’60, e a cui per molto tempo non ho saputo dare un perché, è l’evidente e irrisolto ... conntinua a leggere>

Sonia Di Pietro di Vincenzo Casali

Sonia, italiana di Pavia, vive da alcuni anni a Barcellona -una città scelta per l’ammirazione e l’affinità con la sua vivacità sociale, intellettuale e creativa- dove ha curato tra le altre cose l’allestimento degli spazi... continua a leggere

Cà Zanardi Tra i Sensi di Secret Venice

 di Silvia Ferrara

Un importante evento artistico, giunto alla quinta edizione con successo, intitolato "International Art in Venice - Secret Venice" è stato ideato dall'artista Fausto Brozzi ... continua a leggere

Se apprezzi il nostro lavoro sostieni l'associazione aARTic con una donazione