top of page

Innovative Interior Design: il nuovo sito di AMR è online con una nuova veste.

di Anna Rubbini


Abbiamo avuto modo di presentare AMR, un’azienda del trevigiano, quando abbiamo incontrato uno dei suoi fondatori, Massimo Recchia, in occasione della bella mostra al Museo Vitraria di Venezia, nel primo numero di AARTIC.

Fa piacere ricordare l’iniziativa che nell’agosto 2015 ci ha portati a Palazzo Nani Mocenigo a Venezia, sede del Museo, e che eccezionalmente ha ospitato un’esposizione di interior design proprio a cura di AMR Creative Departiment

Massimo ed il fratello Alessandro, direttore tecnico dell’azienda, hanno proposto in quell’occasione alcuni dei loro pezzi forti della collezione, tant’è che tutt’ora costituiscono dei must della loro produzione.

Quest’anno l’azienda ha riconfezionato la sua vetrina on line, con un nuovo sito più funzionale ed immediato ed al contempo dalla patina accattivante, che invita ad entrare nel merito del prodotto e a conoscerne dettagliatamente i particolari. Oggi l’elemento di desing riveste un valore sempre più sentito nel gusto e nella moda dell’arredamento contemporaneo,tanto da rientrare nello stile della maggior parte delle nostre abitazioni.

Gli oggetti d’arredo di questa azienda hanno un diverso e interessante aspetto creativo, superano la tradizionale funzionalità deputata diventando strutture poliedriche e sagomate, rese possibili dall’utilizzo del polistirolo nella sua versatile e inedita destinazione d’uso.

I due fratelli, infatti, hanno creduto in modo innovativo e lungimirante nelle prestazioni di questo materiale, investendo le risorse nell’adattare la sua friabile consistenza in una insolita veste di struttura di supporto, azzardandone l’utilizzo e sfidando il gusto e la potenziale acquisizione rispetto ai più tradizionali materiali di fabbricazione.



Elementi d'arredo moderni sviluppati attraverso tecniche di lavorazione all'avanguardia,

hanno permesso in primis la realizzazione della seduta MIGODO, creata dal designer veneziano Ilario Bertotti: ad un solido supporto in polistirolo compresso si abbina una linea dall’estetica leggera ed elegante, tanto più originale se dotata di cassetto a scomparsa pratico e multifunzionale. La struttura portante di questa sedia, dall’aspetto lineare e solido, è rivestita in poliuretano e possiede un fulcro in eps che dona leggerezza alla seduta, mentre le bande in multistrato le garantiscono resistenza.

La struttura conferisce una singolare durata alla funzionalità oggettiva della sedia e ne permette attualmente, rispetto all’inizio della sua produzione, una maggiore adattabilità: il materiale dall’effetto laccato, nella versione lucida od opaca, risulta ora impreziosita dal sedile in ecopelle dalle molteplici tonalità, la forma geometrica particolare, con il foro sotto la seduta, rende MIGODO un “oggetto ludico”, dall’ aspetto divertente come un toy, con una vasta scelta di versioni di colore e di finiture che lo rendono ancor più spiritoso e piacevole, perfettamente in linea con il suo nome.

L’originale proposta sostenuta da AMR dello Studio internazionale di architetti Open Source Workshop è l’icona del mobile HELIX, un sistema d’arredo diffuso, nata come idea di libreria, già premiato da Venice design Week del 2015 a Berlino. La sua composizione segue una logica spaziale modulare, ramificandosi e accrescendo le superfici, trasformando lo spazio in un unico involucro e rendendolo scenograficamente adattabile ad ogni ambientazione. Lo spettatore viene così accolto in un’atmosfera avvolgente e naturalistica, immerso letteralmente in un luogo senza dove che lo ammanta da capo a piedi, dal soffitto alle pareti, attorniato da un paesaggio singolare e favolistico.

Questo complemento d’arredo è soltanto uno degli esempi di una produzione attenta alle proposte di design lungimiranti ed esclusive. Il gesto artistico che garantisce unicità ad ogni prodotto valorizza il lavoro artigianale, nello spirito delle tendenze italiane e internazionali più creative e all’avanguardia.

Nel corso di questi anni la scelta propositiva si è diversificata ed ampliata, mantenendo però al centro di ogni opzione l'eco-sostenibilità e la valorizzazione della singolarità dell’oggetto, che rendono gli arredi delle vere e proprie opere d’arte.

Da HELIX si è giunti oggi a Helix Lamp, un sistema modulare analogo esteso all’illuminazione d’interni; la luminosità e la leggerezza vengono esaltate dalle strutture eteree, esili e allo stesso tempo solide nella selezione dei materiali.

Lo stesso spirito modulare ha ispirato Wavy, un sistema di libreria e/o mensole a parete dall’inflessione tipica dei mobili degli anni settanta, rivisitata nella sagoma con l’utilizzo di tecnologica all’avanguardia e offrendo, nella versatilità tipica di questi arredi, la potenzialità di diventare mensola,

comodino sospeso, o supporto di ogni genere.

Il risultato rimane sempre eccellente, curato nei dettagli, perfetto nell’equilibrio delle dimensioni e la ricercatezza delle forme, adattabile e personalizzabile, se vogliamo polivalente nella sua fruibilità, offrendo eleganza e singolarità all’oggetto in sé e all’ambiente che arreda.

Idealmente la realizzazione del prodotto aspira concettualmente ad un risultato che si pone tra arte e design, diventa irrinunciabile il sistematico coinvolgimento di professionalità del mondo del progettazione, dell’architettura e della produzione che riescono a caratterizzare questi oggetti, mobili o elementi d’arredo che dir si voglia, come dei must del settore per originalità e sostenibilità, rispecchiando pienamente il plus della produttività internazionale.


14 Dicembre 2020, Anna Rubbini



AMR Srl - www.innovativeinteriordesign.it/info

Comments


bottom of page