Poesia

 

Il mondo della poesia interpretato e approfondito da autori e amatori

Inserisci la tua email per ricevere la newsletter di AARTIC, contenuti selezionati di Arte, News, Eventi e Mostre

< Riflessioni su Cartoline dall'errore > 

Poesie di Gian Pietro Barbieri - Bastiani Editore

di Anna Rubbini

G.P.Barbieri

Solitudine, amara consapevolezza, è ciò che resta di un amore finito per distrazione, per uno sguardo altrove, ad altra bellezza, natura e fauna, campestri  interessi, idilliaci versi in solitudine che riportano inesorabilmente alla realtà, fragile e traballante e al contempo concreta e tangibile, rassicurante e crudele.

Consapevolezza dell’errore, sbaglio per mancanza ed egoismo involontario ma pur sempre avaro nei confronti di chi sta accanto.

Le Cartoline di Giampietro Barbieri sono il risultato di un percorso difficile e non voluto nella presa di coscienza che per amore si può morire, se non fisicamente, nell’animo.

Pur amando molto ciò che si fa, trascurando ciò che si ha e si è raggiunto con altro Amore, diverso, concreto e spontaneo.

Accantonare i sentimenti nel fragore del quotidiano, perdere di vista il valore di ciò che abbiamo dando solo peso a ciò che serve, o a ciò che è facile, non ci rende che meri attori della vita, inconsapevoli che l’agire distratto talvolta reca più danno dell’inerzia. Chiunque ami veramente lo fa senza nulla chiedere in cambio, ma essere ricambiati per amore non significa mai sottintesa conseguenza.

La poesia è una silenziosa consolazione, non fa rumore ma si insinua nei meandri della mente, trova spazio tra il cuore e il cervello, li placa e li esalta a seconda delle necessità e degli stati d’animo; è per molti la compagna fidata, la spalla su cui appoggiarsi, è parole introvabili e a volte impronunciabili.

Abbraccia ogni sentimento, anche la rabbia, il dolore e il rimpianto. E’ l’amico a cui raccontare i propri segreti, sapendo che non saranno mantenuti.

Per Barbieri la poesia è il rifugio in cui trovare il senso della vita, la ragione dell’esistenza e la bellezza della natura, per allontanarsi dall’ardua realtà, il luogo in cui perdersi e che talvolta porta a smarrirsi.

Gli “affetti” non sono datità, sono altre cose, vanno curati e coltivati come fiori, accuditi come piante, come una creatura che respira e si nutre, altrimenti muore. Sono vuoti e pieni, sono spazi da cui spesso è più facile uscire che entrare, sono aria, acqua e nutrimento. Cadere e rialzarsi, farsi male e curare le ferite, litigare e perdonarsi, urlare e sussurrare, eppure, a volte, qualcuno pensa di darli “per scontati” o, peggio ancora, di poterne fare a meno.

E’ lì che talvolta nascono le poesie, come cartoline scritte, non per essere spedite, ma per essere gridate al mondo, perché c’è sempre qualcuno che le ascolterà.

Il messaggio che traspare da questa lettura frammentata non è però mero compianto, autocommiserazione, ma dimostrazione che dietro ad una fine ci può essere una rinascita, un risveglio dal torpore dei sensi e dei sentimenti, perché la sofferenza può indurre al rinnovamento, alla maturità e alla volontà di rimediare, di correggere il tiro, di riscattare e riscattarsi dimostrando che del buono in noi c’era e c’è ancora.

L’autore ha elaborato gli accadimenti della sua vita recente, cause ed effetti della sua essenza, è come se li avesse catalogati per amori ed emozioni, piuttosto che per episodi, come se volesse riscrivere un nuovo presente, sempre e comunque mettendosi in gioco.

Perché la vita è fatta d’errori e di successi, di uniformità ed effimera felicità, d’immanenza e di spiritualità che ci conduce e ci induce a fare, meglio e ancora, magari assieme, magari altrove.

18-10-2018

Presentazione del libro il 26 ottobre 2018 alle ore 20.00

presso Azienda Le Vigne di San Giacomo a Roncade, Treviso

CROWDFOUNDING

Per AARTIC

l'"Opera non fatturabile" 

di SANTOLO DE LUCA.

Tre splendidi dipinti esclusivi per la nostra vetrina crouwdfunding.

Inoltre, i tappeti natura di PIERO GILARDI, un disegno di ALDO DAMIOLI e le foto di BETTY ZANELLI. 

Per ogni informazione scrivete a: a.a.r.t.iniziativeculturali@gmail.com

...leggi di più

Articoli Recenti

Mancati Acrobati - di A.R.

Mancati Acrobati è il tiolo della prima raccolta di poesie di Martina Pazzi (di Bertoni Editore, presentato a Perugia lo scorso 15 dicembre), testi essenziali, concisi, parole... continua a leggere >

"Il sacco bello" - Stefano Pittarello

di Anna Rubbini

Stefano Pittarello esordisce come romanziere pubblicando la storia di un periodo importante dello sviluppo urbanistico della sua città, una Mestre che oggi, lentamente,...

continua a leggere >

David Harris. Enciclopedia della calligrafia 

pg 1 - Martina Pazzi

καλὸς è polisemico, in greco antico. Assume sia il significato di “bello”, che quello, altrettanto letterale, di “buono”, e la sua significanza va oltre il mero concetto estetico  continua a leggere>

"La paura fa '90...ancora."  

Santolo De Luca

…Stiamo parlando di un decennio caratterizzato da nuove e diverse istanze politiche, la rivoluzione digitale, la globalizzazione. continua a leggere >

"paeSaggi" la nuova rubrica di Renzogallo

Abbiamo chiesto all’artista Renzogallo - per la qualità del suo lavoro e per la sua esperienza, ...- di parlarci del paesaggio in tutte le sue declinazioni. 

continua a leggere>

Intervista ad Andrea Molesini di Anna Rubbini

Andrea Molesini, pluripremiato come scrittore ma anche poeta, scrittore di novelle per bambini, ora in uscita con un nuovo romanzo, “La solitudine dell’assassino”, per Rizzoli Editore...contimua a leggere

< Ciao > l'ultimo romanzo di Walter Veltroni  - di Anna Rubbini

Caterina Borsato  "Langewang Il Disastro della puntualità"

Una storia vera che si svolge nel settembre del 1951: un treno di ritorno da Vienna, che trasporta una comitiva di ferrovieri italiani, si schianta contro... conntinua a leggere>

La Forma delle Nuvole  - Caterina Ferruzzi   di Anna Rubbini

Il Presagio - Andrea Molesini                 di Anna Rubbini

L’ultima opera scritta da Andrea Molesini è una storia d’ambientazione storica narrata sapientemente con l’uso di una lingua poetica e romantica ...continua a leggere>

Se apprezzi il nostro lavoro sostieni l'associazione aARTic con una donazione